fbpx

La confusione nel ragazzo per bene

Clinico, Riletture e restituzione, Teorico

La confusione nel ragazzo per bene Marco ha 24aa, ha fatto il primo anno di scientifico e poi scienze applicate nello stesso istituto prima di cambiare scuola. A marzo 2023 è stato buttato fuori dall’università privata LUSI di Lugano nella quale studiava comunicazione aziendale. Sta pensando se riprendere all’Insubria nella quale gli terrebbero buoni la maggior parte degli esami. Adesso lavora nell’azienda del padre dove viene pagato da stagista ma dice che i genitori gli hanno e gli danno tutt’ora comunque molti soldi. Non è tranquillissimo perché come figlio del capo se sbaglia è intollerabile, mentre se fa una cosa buona è tutto dovuto. C’è sicuramente una certa aspettativa dei genitori su di lui. Dice che alle medie è stato anche sottoposto al “test intelligenza pura” dove aveva ottenuto un punteggio molto alto e questo ha alzato le aspettative in famiglia (anche le sue). In adolescenza ha perso un po’ tutti gli amici perché non sapeva relazionarsi. Ammette che in quel periodo ha avuto anche pensieri di suicidio che ha anche pensato come attuare. Negli anni si è un po’ imposto isolamento per l’ansia nell’entrare in contatto con gli altri. Si è autoconvinto che non volessero stare con lui “tanto mi rifiutano” perché non hanno piacere, se lo fanno è per convenienza o vantaggio. Dice di fare fatica a prendere decisioni (scelta liceo e università), forse perché cerca la decisione perfetta che non esiste in quanto non può essere sicuro che sia una o l’altra e quindi sceglie di non scegliere. Non ha particolari aspettative sul percorso, ne ha già fatto uno a 15-16aa un po’ imposto e non l’ha aiutato granchè. Rispetto al fatto di essere giudicante dice anche che vorrebbe sempre dare un’immagine di sé come persona “elegante” ma non riesce a spiegare in che senso; probabilmente intende posata, cordiale e brava che sa governare le emozioni con la ragione e invece lui si lascia governare dalla rabbia. Domanda di intervisione: quale restituzione costruire. Intervisore: Camilla Tognato