fbpx

Non vado bene per ciò che sono

Clinico, Conflittualità, Crisi di coppia, Impasse nella terapia, Relazioni e coppia, Separazione, Teorico, Tradimento

Non vado bene per ciò che sono Giada lascia il suo fidanzato Antonio, che ha origine greche, 10 anni fa tramite la sorella di lui con la quale era amica. Lui lascia la Grecia e si trasferisce in Italia, fatica molto ad integrarsi e lei lo aiuta molto. La famiglia di lei non accetta la relazione. dopo 3 anni lei decide di andare a Berlino per potenziare il tedesco (ha studiato mediazione linguistica) e la loro relazione si interrompe. Giada attraverso un periodo molto difficile, caratterizzato anche da un periodo di anoressia, un’altra relazione di circa due anni e rapporti sempre più tesi con la madre. Nel 2018 Giada e Antonio tornanoinsieme e nel 2020 comprano casa. Tra il 2021 e il 2022 lei lo tradisce (lui non lo sa) e verso Febbraio 2023 lui scopre una chat con un ragazzo con cui si sentiva ma che non ha mai visto. Questo ragazzo ha origine arabe. Segue una forte crisi tra loro. Lui incolpa lei e basta. Lei non si sente capita e apprezzata. Domanda di intervisione: Giada pur di stare con Antonio è disposta a non sentirsi apprezzata e capita. Vorrei aiutarla a rileggere il suo comportamento in chiave più sistemica e fornirle qualche strumento per volersi più bene. Intervisore: Silvia Nessi.